Continua a crescere, negli ultimi anni, la tendenza  di hotel e strutture ricettive a lavorare in collaborazione con le OTA, ossia le agenzie di viaggio virtuali. In questo articolo vedremo come questo binomio non sia la soluzione perfetta in termini di business.

L’infinito rapporto tra hotel e OTA

Se è vero che queste consentono una più facile prenotazione dei vari alloggi è anche vero contribuiscono alla tendenza che il turismo locale non sia ancora pienamente autonomo. In generale, i clienti si affidano a tali realtà esterne perché il sito web dell’albergo non consente prenotazioni, perché ritengono il metodo affidabile per un pacchetto vacanza e perché risparmiano su tempo e fatica. Vediamo perché il rapporto tra hotel e OTA non è così ideale e come un albergo o un b&b possono muoversi per offrire all’utenza un servizio migliore.

Il dominio delle agenzie di viaggio online

Col passare degli anni, le OTA hanno acquisito un’importanza fondamentale agli occhi di Google. Le agenzie quali Trivago, Expedia o Booking sono coloro che compaiono nelle prime righe di ogni ricerca, molto più in alto dell’hotel che si sta cercando. Si tratta di portali presenti sul web da diversi anni e garantiscono un servizio all’avanguardia, derivante da lavori attenti ed accurati. Gli utenti si fidano più di queste agenzie che degli hotel veri e propri, che non sanno come muoversi per ritrovare il loro ruolo centrale.

In ogni caso, una struttura turistica può chiedere aiuto ad esperti del settore, in grado di sviluppare ed aggiornare un sito Internet capace di cogliere l’attenzione dei clienti. Importanti sono anche la realizzazione di un blog aziendale e il collegamento tra i vari social network.

L’importanza di una corretta campagna di marketing

Ma perché, dunque, il binomio tra hotel e OTA non è così ideale?

Un polo ricettivo può risollevare la propria immagine tramite la realizzazione di una corretta campagna pubblicitaria, basata sul web marketing e sul social media marketing.

Un investimento in ambiti di questo genere può garantire un’elevata visibilità a ciascun hotel e fare in modo che quest’ultimo dia servizi utili alla clientela senza doversi affidare alle OTA.

La chance di dare vita ad una struttura turistica indipendente

Bisogna essere in grado di generare una struttura turistica indipendente per non essere sottomessi alle OTA. Il motivo è semplice: azzerare in primis gli elevati costi di commissione.

La situazione migliora ulteriormente, infine, se si sceglie di investire su esperti del settore, in grado di fornire contenuti di qualità e di realizzare campagne di marketing all’avanguardia.